Pubblicato da: Staff "Il Blog di DIMITRI, il verseggiatore" | gennaio 11, 2008

Al tuo martire-To your martyr

Al tuo martire

Le bandiere danzano, quasi fameliche,

sospese su pozze d’acqua

che il confine previene.

Fiori di plastica sulle ossa dei martiri

fanno cantare una bambina rugosa e innocente.

Voce metallica.

(Pigiama, pantofole impregnate, mani lunghe

che spazzolano foglie lucide e fisse sulle tombe).

Lapidi incolori, squarciate da lacrime

che in me hai partorito, rivedo da qui

sulle mie ossa.

(Dimitri Ruggeri , Srifa, Cimitero dei Martiri)

To your martyr 

The flags are dancing, almost ravenous,

hanging on puddles the border prevents.

Plastic flowers on the martyrs’ bones

make an innocent and wrinled girl sing.

Metallic voice.
(Pyjamas, soaked slippers, long hands

 brushing polished and fixed leaves on the grave)

Faded gravestones, ripped by tears

you lied in me, I see again from here

on my bones. 

 

(Dimitri Ruggeri , Srifa, Martyrs Cimitery)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: